Amman

AMMAN

Amman è la città capitale della Giordania e nelle sue vicinanze si concentra la maggior parte della popolazione. La città si trova su di una posizione strategica per il controllo dei traffici commerciali e Erode fece costruire una roccaforte difensiva che fu distrutta dopo la sua morte. La fortezza, conosciuta con il nome di Macheronte, fu poi ricostruita da Erode Antipa, tetrarca di Galilea al tempo di Gesù. Proprio nel palazzo costruito da Erode Antipa fu decapitato Giovanni Battista. Egli infatti si opponeva al matrimonio tra Erode e Erodiade, che Erode aveva portato via con sé da Roma. Erodiade era già la sposa di Erode Filippo, fratello di Erode, Erode era già sposato con la figlia del re Areta IV, e come se non bastasse Erodiade era anche sua nipote, e la legge di Mosè vietava matrimoni di questo tipo. Dai Vangeli sappiamo che Erode, per evitare che Giovanni continuasse a rimproverarlo davanti al popolo, lo fece arrestare e lo rinchiuse nella fortezza vicina ad Amman. Giovanni era uno dei più conosciuti membri della comunità degli Esseni, un gruppo di asceti che vivevano nel deserto dai beni materiali. Mentre stava predicando e battezzando, Giovanni venne arrestato e rinchiuso. Si racconta che Erode, innamorato di Salomè, figlia di Erodiade, dopo aver danzato in pubblico, conquisto talmente tanto Erode che quest’ ultimo gli promise che avrebbe esaudito qualsiasi suo desiderio. Salomè allora, istigata da Erodiade sua madre, chiese la testa di Erode su di un vassoio. Il re, a malincuore, ordinò che una guardia andasse in prigione a decapitare Giovanni e che gli fosse portata la testa mozzata di Giovanni su di un vassoio (Mt 14, 3-12)(Mc 6, 17-29). L’ evangelista Luca parla solo dell’ arresto di Giovanni ma non della sua uccisione, mentre invece l’ evangelista Giovanni non parla di questo accaduto in nessun modo.