Cafarnao

CAFARNAO

La Galilea è la regione nella quale Gesù svolse la prima parte della sua predicazione ma in questa prima parte della sua vita pubblica un ruolo fondamentale lo gioca la città di Cafarnao.

A differenza di Nazaret e Betlemme, Cafarnao era una città di una certa importanza. Si trovava infatti lungo la grande arteria che collegava Beisan a Damasco e nei pressi del mare di Galilea. Per le vie di Cafarnao quindi circolava gente di ogni tipo e di ogni estrazione sociale: pescatori, artigiani, mercanti, pubblicani, ecc. Pur essendo un centro di notevole importanza, Cafarnao era abbastanza distante dai centri di potere come Tiberiade. Così Gesù poteva diffondere il suo messaggio senza provocare una immediata reazione dei capi politici e religiosi. Cafarnao fu la patria di Pietro,di suo fratello Andrea, di Giacomo e Giovanni figli di Zebedeo che Gesù scelse come suoi discepoli. Probabilmente Gesù fu ospitato e visse a Cafarnao nella casa di Pietro. In Galilea Gesù fece molti miracoli e guarì molti malati. Il primo dei miracoli compiuti a Cafarnao è la guarigione di un indemoniato nella sinagoga raccontata dagli evangelisti Marco e Luca. Il secondo miracolo a Cafarnao è quello della guarigione della suocera di Pietro che ormai da giorni era in preda alla febbre. Non appena Gesù la ebbe guarita ella si alzò e iniziò a servire Gesù (Mt 8,14-17).Gesù compì poi numerosi miracoli anche nei paesi vicini.