Qumram

QUMRAM

In relazione alla vita di Gesù la località di Qumram è ancora un posto ricco di misteri e particolari interessanti che di sicuro ci riveleranno aspetti mai conosciuti prima della vita di Gesù. Proprio a Qumram infatti , vennero ritrovati nel 1947 dei rotoli che riportavano passi dell’ Antico Testamento in ebraico. In seguito agli scavi archeologici, nella stessa zona in cui furono trovati i rotoli, furono ritrovati anche gli antichi insediamenti degli esseni. Secondo gli  studiosi gli esseni erano una comunità asceta di ebrei che vivevano del lavoro della terra e di meditazione e preghiera. Sarebbero stati loro a trascrivere dunque i testi della Bibbia e a nasconderli nelle grotte in cui sono stati ritrovati, probabilmente per proteggerli dai romani che distrussero i loro villaggi durante la seconda guerra giudaica. Secondo la versione di molti studiosi, il fatto che i Vangeli non raccontino nulla della vita di Gesù da quando aveva 12 anni fino a quando ne aveva 30 può essere uno dei segnali di una possibile permanenza presso la comunità degli esseni. Nella predicazione di Gesù poi, si notano delle novità religiose e di pensiero caratteristiche degli Esseni. Questa comunità, secondo gli studi del teologo Pier Maria Mazzola, potrebbe aver introdotto Gesù alla vita di comunità e averlo aiutato a crescere nella consapevolezza della propria identità e della propria missione. Tra i ritrovamenti, uno dei più interessanti è un rotolo che sembra contenere delle trascrizioni del Nuovo Testamento dal Vangelo di Marco. Se ciò risultasse vero in seguito agli studi in corso a riguardo, ciò farebbe della comunità degli Esseni, una comunità “proto cristiana”. In ogni caso, pur essendo una nuova pista alla scoperta del mondo antico e delle Scritture, questi rotoli sono ancora in via di studio e pieni di segreti e indizi ancora da chiarire.