Principali città della Giordania

cartina GiordaniaAllungata sulla sponda ovest del fiume Giordano, la regione deriva il suo nome dall’appellativo con cui gli inglesi la chiamarono, “al di qua del Giordano” (West Bank, sponda occidentale).

I nomi Giudea e Samaria, invece, sono gli apellativi di orgine biblica con i quali gli israeliani si rivolgono alla medesima regione.

Palestinesi e arabi, che per ovvie ragioni osteggiano la dicitura ebraica, chiamano quiesta regione “ Cisgiordania occupata”.

Priva di sbocco sul mare, la Cisgiordania confina a ovest, nord e sud con Israele, a est, oltre il Giordano, con la Giordania.

Si estende su una superficie di 5860kmq, ha una popolazione di circa 2.460.000 individui e dopo la guerra dei sei giorni (1967) è per la maggior parte sotto l’occupazione delle truppe militari israeliane.

Il territorio a controllo e amministrazione israeliana comprende la Valle del Giordano e il deserto di Giuda .

La maggior concentrazione della popolazione si registra sul crinale montuoso, in direzione nord sud, dove si trovano le città di Nablus, Ramallah, Betlemme e Hebron.

Nella parte settentrionale della regione si trova invece Jenin,mentre Qalqilya e Tulkarm sono ubicate lungo le pendici dei colli adiacenti alla piana costiera israeliana.Gerico è a nord del Mar Morto, vicno al fiume Giordano.

Maale Adumim E Ariel sono le principali città israeliane di Cisgiordania.

La comunità religiosa mussulmana conta il 75% del totale, il 17% appartiene al credo ebraico e 8% è di culto cristiano.