Betlemme

Betlemme – in ebraico Beit Lehem  significa la "Casa del Pane"e sta a testimoniare la fertilità del suolo in cui è sorta la città. Secondo la Bibbia, a Betlemme nacque anche Davide, secondo re di Israele; essa è quindi menzionata da Luca evangelista come "la città di Davide". Secondo una profezia biblica, il Messia doveva essere suo discendente e nascere nella sua città. Secondo i Vangeli, la nascita di Gesù adempì questa profezia.

 

E’ una città della Cisgiordania, capitale del Governatorato di Betlemme dell'Autorità Nazionale Palestinese, ed è famosa soprattutto perché i Vangeli e la tradizione cristiana la indicano quale luogo di nascita di Gesù Cristo per questo motivo vi sorge la Basilica della Natività. Si trova a circa 10 km a sud di Gerusalemme, ad un'altezza di 765 m sul livello del mare. Il suo agglomerato urbano comprende anche le cittadine di Beit Jala e Beit Sahour.

Luogo di culto cristiano è la Tomba di Rachele, trasformato in luogo di preghiera per i mussulmani. Uno dei monumenti più significativi di Betlemme è la Basilica della Natività antistante la basilica è la Piazza della Mangiatoria.

Al piano inferiore della chiesa, in corrispondenza co l’altare, una stella argentea collocata su una lastra di marmo indica il luogo esatto dove è nato Gesù, la stella di Betlemme viene comunemente chiamata stella cometa; sotto si apre la Grotta della Natività.

Altro monumento di rilevanza è la Chiesa di Santa Caterina, costruita nel XIX secolo sul luogo del vecchio Monastero di San Gerolamo. Dall’interno della chiesa si accede ad un gruppo di cavità, tra cui la più famosa è la Grotta di San Giuseppe, nella quale si dice sia avvenuto il sogno di Giuseppe.Molto suggestiva è anche la Grotta del Latte dove Maria trovò rifugio e allattò Gesù Bambino.

La Città Vecchia si trova al centro di Betlemme è composta da otto quartieri, organizzati in stile mosaico, intorno la Piazza Principale. Questi quartieri sono: al-Najajreh, al-Farahiyeh, al-Anatreh, al-Tarajmeh, al-Qawawsa e Hreizat, che sono cristiani e al-Fawaghreh l'unico quartiere musulmano. La maggior parte dei quartieri cristiani hanno nomi arabi a causa dell'influenza degli Arabi Ghassanidi che si stabilirono qui. Il quartiere Al-Qawawsa venne fondato dagli arabi cristiani emigrati dalla vicina città di Tuqu' nel XVIII secolo. C'è anche un quartiere Siriaco fuori dalla Città Vecchia i cui abitanti sono originari di Midyat e Ma'asarte in Turchia. La popolazione nella Città Vecchia conta 5.000 abitanti.

Circa 11 km a sud est di Betlemme, nel deserto di Giudea, sorge Herodion, sito archeologico che custodise la fortezza fatta erigere da Erode, dotata anche di mausoleo. Il sito è oggi Parco Nazionale.

Betlemme ha un clima mediterraneo, con estati calde e secche e inverni freddi. Le temperature invernali possono essere molto basse e le giornate spesso sono piovose. Gennaio è certamente il mese più rigido, con temperature che oscillano tra 1-13 °C . Da maggio a settembre, il clima è mite e soleggiato. Il mese più caldo è agosto, con massime fino a 27 °C . Annualmente, su Betlemme cadono 700 mm di pioggia, il 70% dei quali tra novembre e gennaio.

L'umidità media annuale è del 60%, con punte di massimo tra gennaio e febbraio e minimi nel mese di maggio. Il fenomeno della rugiada notturna può arrivare a verificarsi fino anche 180 giorni in un anno. Inoltre, verso mezzogiorno, la città è colpita dalla brezza che spira dal Mar Mediterraneo e da annuali ondate del caldo, secco e sabbioso vento Khamaseen proveniente dal deserto Arabico nei mesi di aprile, Maggio e a metà giugno.